martedì 21 luglio 2009

venerdì 26 giugno 2009

Questo paese va a pu.....



Letteralmente non è solo un modo di dire.
Donne non vi sacrificate più a studiare, a fare una seria gavetta per fare carriera nei vostri campi, inghiottendo bocconi amari perchè uomini (spesso incapaci o donne ...bip), vi passano avanti. Perchè? se facendo la velina o la "ESCORT" si arriva prima e si guadagna meglio. Perchè sacrificarsi a contare i centesimi per arrivare alla fine del mese e non comprarsi un paio di scarpe per non far mancare niente ai nostri figli, se certe donnine allegre vanno avanti a spron battuto con il consenso di mezza italia che definisce certe vicende GOSSIP. Perchè prendere un titolo di studio che ti porta solo a lavorare in un call center o ad un lavoro comunque precario, se concedendo la prorpia virtù al potente di turno si arriva in alto!
Perchè se le poche donne con cervello come Ilda Boccassini, Clementina Forleo, Sabina Guzzanti, e tante altre, quando si oppongono al potere per cercare di far emergere verità o ribellarsi al potere, vengono etichettate come PAZZE, ISTERICHE, e altri appellativi dispreggiativi.
Perchè una donna è una ESCORT quando si piega al potere e diventa PUTTANA quando dice la VERITA'?????
Come donna mi sento offesa del modo di vedere le donne che non è solo tipico del nostro presidente del consiglio ma che viene condiviso da molti italiani e anche dalla CHIESA che colpevole anche lei rimane in silenzio di fronte a questo schifo!!!!
Tutto e solo in nome del dio denaro, di quei pezzetini di carta straccia ai quali tanti uomini in parlamento e non, si sono PROSTITUITI. Non solo donne ma anche gli uomini vendono la prorpia dignità per denaro, genitori le loro figlie, e la chiesa il suo credo e la sua coscienza!!!
Dobbiamo svegliarci basta questo schifo! E passano sotto silenzio tutte quelle leggi che permetteranno ai nostri cari politici di fare tutto quello che vogliono senza più essere scoperti. Copriamo pure i loro altarini, rendiamoci complici, per poi svegliarci bruscamente quando l'Italia sarà persa irrimediabilmente e andare a lanciare monetine o insulti come in passato. Prima tutti plaudenti e col cappello in mano per avere questo o quel favore, e poi li a gridare ladri!!
Basta prima che si a troppo tardi facciamoci sentire sul web, nelle piazze, con la protesta democratica contro chi calpesta la democrazia e la nostra costituzione!!!!!!!

lunedì 23 marzo 2009

La Storia delle Cose.




Documentario molto istruttivo ne consiglio la visione a tutti.

giovedì 12 marzo 2009

lunedì 9 marzo 2009



















Negli anni ottanta mi ricordo vere e proprie campagne di colpevolizzazione contro le donne stuprate che PROVOCAVANO con le minigonne.
Una sentenza della cassazione che assolveva uno stupratore perchè la sua vittima indossava i jeans attillati che non era possibile togliere.
Mi ricordo tante testimonianze di donne che denunciavano, non venivano credute e che avevano l'ulteriore umiliazione di vedere il prorpio aguzzino girare libero sorridente e magari rifare quello che le aveva già fatto.
In Italia ai nostri politici che sono uomini o prostitute di questi uomini, non frega niente di noi donne. Gli siamo servendo per distrarre le menti già troppo arrabbiate. Depistare la rabbia montante contro il primo disgraziato di turno. Così non usciremo più di casa non ci aggregheremo non manifesterremo più perchè avremo paura che i rumeni ci facciano del male. Faranno scoppiare una guerra civile e le loro mani saranno sporche di sangue di poveri che lottano contro poveri ancora più poveri. Io non vedo vie d'uscita, vivo alla giornata, ho un figlio e prego tutti i giorni che le cose cambino che questo cancro della politica dei collusi cada se deve cadere e con esso anche la nostra finta società. Così ci svegliamo, è bene che crolli perchè siamo diventati delle bestie.
La cosa che mi fa più paura è l'ignoranza dilagante, vogliono che diventiamo ignoranti facendoci identificare negli imbecilli del GF e ci stanno riuscendo. Sto male per come stiamo tutti, sento un male fisico alla bocca dello stomaco davvero.
All'indomani della festa della donna capisco che noi donne siamo meno di zero nella nostra società. Siamo dei pezzi di carne da sbattere in tv o in prima pagina senza nessuna remora. Insegnamo ai nostri figli IL VERO RISPETTO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PER TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!